31 ottobre 2013

Tomoe

da: http://kamonn-tie.kamonn.net/article/268834983.html

Continuo a discutere sul disegno "tomoe".
Per quanto riguarda l'immagine sopra, da 39 MY-9 a MY-18 sono i tipici segni di "tomoe".

L'articolo "Taiko":
http://grandebanzai.blogspot.it/2013/10/taiko.html

Un tipico segno di tomoe, esattamente chiamato mitsu-domoe


Dicono che questo disegno indicava l'acqua turbinante. Forse questo tipo di disegno esiste in tutto il mondo, ma sto parlando su quello giapponese.

Spesso viene usato per le tegole dei palazzi importanti, per esempio templi ecc. sperando che vengano protetti dal fuoco.

da: http://sinsakutaka.asablo.jp/blog/2011/11/28/6220481

Tomoe si scriveva 鞆絵 non 巴 come oggi. Non so da quando, da un certo punto viene usato quel secondo ideogramma cinese che somiglia l'acqua che vortica, nonostante che il carattere cinese non abbia il significato sull'acqua.

Tomoe 鞆絵 significa 絵 di 鞆, ossia il disegno di tomo. Questo tomo intende l'oggetto di cuoio che si metteva quando esercitavano l'arco. Praticamente si infilava sulla mano che tiene l'arco per proteggerla dalla coda saltata.

Siccome il tomo come oggetto per l'arco usato fino al dodicesimo secolo e non si usa più, oggi non è rimasto quello reale. Si capisce solo su qualche documento scritto con le immagini.

Tomo disegnato da Ise Sadatake, 
lo storico del settecento. 


C'è un tempio scintoista Nunakuma Jinja nel villaggio Tomo in Hiroshima. Il mare vicino "Tomo no ura" è ultimamente diventato nota per il luogo dell'anime di Miyazaki Hayao "Ponyo".
Si chiamano Tomo e Tomo no ura, perché la leggenda dice che la nuora di Yamatotakeru ha offerto al tempio il suo "tomo". Il tempio, al capodanno organizza il rito sacro con l'arco.


Per quanto riguarda il motivo per cui il tomoe viene disegnato sui tamburi della divinità del fulmine e tuono, dovrei tornare al discorso della statua.

La più antica opera su raijin, appunto la divinità del tuono e fulmine è la statua in Sanjuusangendo di Kyoto.

Raijin fatto circa nel dodicesimo o tredicesimo secolo, in Sanjuusangendo
da: http://sanjusangendo.jp/b_2.html

Questo raijin è basato sulla divinità sull'acqua induistica Varuna, garante della pioggia e i fenomeni celesti. 
Può essere che il tomoe che ha un significato dell'acqua è stato messo sui tamburi della statua che ha l'origine indiana della pioggia e tuono.


A proposito, c'è una donna guerriera Tomoe Gozen, detta l'amante di Minamoto no Yoshinaka, il samurai del dodicesimo secolo. 
Forse non c'è un collegamento tra il suo nome e il disegno di tomoe. 


Parlerò di lei ad un'altra occasione. L'immagine è dello spettacolo Tomoe del teatro noh fatto l'anno scorso. Lo spettacolo è stato creato da Kanza Nobumitsu (1435 o 1450 -1516).


Lana

1 commento: