24 giugno 2012

I club, i comitati e il consiglio degli studenti


Ho ricevuto la domanda sulle attività di club in scuola superiore nel post del 21 giugno.
http://grandebanzai.blogspot.it/2012/06/koto-club-in-una-scuola.html 
Non era facile da spiegare in tre righe, quindi ho deciso di fare un post.

>dove prendono i soldi per le attrezzature per svolgere le attività?

Quello che spiego ora non è una regola assoluta, perché ogni scuola ha la sua regola e sistema.

Le scuole hanno il consiglio degli studenti, detto "seitokai". Il capo dei club ogni anno presenta il bilancio previsto al consiglio. Il consiglio esamina se la richiesta è giusta, e decide di darglielo. Questi soldi vengono dalla prefettura, quindi alla fine sono dalle tasse. Suppongo che il club nuovo appena fondato, non potrà avere i soldi sufficienti.
Oltre il bilancio offerto dalla scuola, i membri del club spendono per mantenere la loro attività. Ci sarà il club economico, magari solo serve il luogo per fare l'attività, ma per esempio per i club sportivi e musicali le spese costeranno di più. Esistono anche i casi in cui gli ex membri anziani contribuiscono volontariamente con gli oggetti e le attrezzature che servono al club.



>E partecipare a questi club è davvero facoltativo oppure influisce sul giudizio dei professori?

Il giudizio dei professori, detto "naishinsho" non ha tanto senso per i ragazzi che vogliono iscriversi all'università. E' importante passare l'esame dell'università, non con il giudizio dei professori nè pagella.
Aggiungerei che c'è il sistema dell'iscrizione con "la raccomandazione dalla scuola", detto "suisen nyuugaku". Questo è basato sulla confidenza tra la scuola superiore e l'università. Praticamente l'unversità chiede a qualche scuola superiore di mandargli i ragazzi "bravi". Questi ragazzi sono raccomandati dalla scuola con le sue pagelle buone. Così non è necessario fare l'esame dell'università.  Comunque questo sistema della raccomandazione non c'entra con il club.


Il giudizio dei professori delle scuole medie è un pò diverso, perchè molte scuole superiori lo richiedono quando fanno l'esame di iscrizione. E' difficile definire quanto importante, perché sono variabili tra le prefetture, tra le scuole private o comunali.
Dicono che fondamentalmente il giudizio viene utilizzato per valutare i ragazzi, quindi non deve essere svantaggioso per chi non ha svolto l'attività di club.
Allora è meglio studiare a casa piuttosto di sprecare il tempo per il club non interessante, se si vuole andare a una scuola prestigiosa.


A proposito del consiglio degli studenti, il presidente del consiglio e il vice presidente (a volte ce ne sono due) e i segretari e i contabili vengono eletti con la votazione degli studenti. Gli altri membri del consiglio sono i capi di ogni comitato. I comitati comuni sono : il comitato della sanità, il comitato del giornale che pubblica il giornale della scuola, il comitato della trasmissione che trasmette i programmi nella scuola, il comitato della biblioteca ecc. Mi pare che tutti gli studenti devono avere un ruolo nei comitati.
I membri del consiglio e i capi classe gestiscono le loro attività nella scuola. Prima della festa della cultura e dello sport, vengono organizzati i comitati solo per le feste.

Devo aggiungere che ci sono i professori che aiutano il consiglio.

Per conto mio, tutto questo che non serve niente per lo studio, è una simulazione per organizzare o gestire la società quando gli studenti saranno adulti.




Il presidente del consiglio degli studenti si dice in giapponese "seito kaicho".
Mi fa ricordare questo, "Kaicho wa Maid-sama!". Il personaggio principale Misaki è il presidente.



Lana

5 commenti:

  1. ありがとうございます Lana-dono!!!

    Credo che non ci sia nulla di tutto questo in Italia, al massimo ci sono i rappresentanti di classe e di istituto nelle scuole superiori, ma solitamente propongono solo delle mete per le gite scolastiche e fanno l'annuario con le foto degli studenti... trovo molto utile che i ragazzi giapponesi si preparino alla burocrazia della vita adulta!

    Mentre leggevo i post avevo proprio in mente quel manga, che in Italia sta uscendo in questo momento (sta per uscire il nono tankobon) con il nome Maid-sama! La doppia vita di Misaki... mi piacciono un sacco i disegni!

    さようなら!

    RispondiElimina
  2. L'assemblea di istituto e organizzata da 3 rappresentati della scuola, che vengo votati da ogni studente della scuola, o i rappresentati di classe che di solito sono 2 e vengo votati e certe volte scelti da tutta la classe. Una volta al mese il capoclasse chiede alla professore/a se li puo concedere le sue ore x fare l'assemblea dove si discute dei problemi della classe e le gite, poi bisogna scrivere il verbale e consegnarlo alla segreteria. l'assemblea di istuto e una volta ogni 2 -3 mesi è una volta si saltava tutto il giorno di scuola (5 ore) per parlare di gite ,fondi x attrezature, problemi della scuola ecc.. Dis olito ce sempre il vice preside e qualche professore

    RispondiElimina
  3. in che mese viene eletto il presidente del consiglio studentesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il più comune è giugno o maggio per la durata di un'anno.
      Certe scuole lo fanno in inverno per l'anno accademico successivo, dall'aprile al marzo. Dipende dalle scuole.

      Esistono anche le scuole in cui viene eletto due volte all'anno.
      Per esempio la votazione viene fatta in aprile per il primo semestre, poi viene fatta in settembre per il secondo semestre.

      Lana

      Elimina