06 ottobre 2008

Il latte giapponese

Qualcuno mi ha chiesto "in Giappone esiste il latte"? Uno non credeva che esistano le mucche in Giappone.
In questo forum (inglese), parlano come è il latte in Giappone.

Allora ho ricercato un po' sul latte giapponese.

Il consumo del latte annuale pro capite in Giappone è 38.8 kg.
In Germania è 90.2 kg, in Francia 92.6 kg, in Italia 63.3 kg.
(tutti i dati sono del 2001)
Sì, i giapponesi bevono più di quanto pensassi. Poi, il latte non viene importato (almeno in questo momento). Ho saputo anche che ultimamente il consumo totale sta diminuendo, così un paio di anni fa le aziende dovevano buttarlo via.
Come si pastorizza il latte in Giappone?
In generale ci sono i tre modi:
con bassa temperatura (62-68 °c) e lungo tempo (30min.)
con alta temperatura (72°c -82°c) brevemente (più di 15sec.)
con temperatura molto alta (120°c - 130°c) molto brevemente (2sec.)

La maggior parte del latte giapponese è dell'ultimo tipo. Forse per questo può venire considerato "meno gustoso" o che "ha un gusto strano".
Esiste anche il latte pastorizzato con bassa temperatura, ma di solito viene prodotto dai lattificci locali.

Sul latte pastorizzato va scritto 低温殺菌牛乳.
(低温 indica bassa temperatura, 殺菌 è pastorizzato e 牛乳 è latte.)

Per quanto riguarda il prezzo, al supermercato si vende un litro di latte a circa 180 - 220 yen (1.28 - 1.57 euro).
Quello pastorizzato con bassa temperatura invece costa di più, cioè 220-280 yen (1.57 - 2 euro).

Chi va in Giappone, può provare a berlo. Sarà più comodo comperare il latte di 200 ml o 500 ml del genere per viaggiatori. Quello da 200 ml si vende anche nei negozi di 24 ore (コンビニ, konbini) con 80 - 90 yen.

A me piacciono burro, formaggio, panna ecc., ma il latte no. Nella scuola elementare e media ogni giorno dovevo berlo, così ho imparato a berlo senza pensare niente né assaggiarlo. Se bevevo volentieri anche dopo, crescevo in più....
 Il latte per gatti

Il sito sulla collezione delle scatole del latte, di un ragazzo, amante del latte 

Lana

5 commenti:

  1. > Uno non credeva che esistano le mucche in Giappone.
    Non conosceva la zona di Kobe; non e' famosa anche per la carne di bovino?

    > A me piacciono burro, formaggio, panna ecc., ma il latte no

    Neanche a me piace particolarmente il gusto del latte (che e' un alimento molto completo); ma il "caffellatte" o il cappuccino sono un'altra cosa, diciamo che, con l'aggiunta del caffe', il latte "diventa" piu' buono. Li hai provati a colazione? Ciao.

    Marco

    RispondiElimina
  2. AHAHAHAHAHAH
    Perche non dovrebbe esiste in latte in giappone?
    Quando vedo gli anime la prima cosa che salta all'occhio nelle mense scolastiche è proprio la bustina di latte!
    Io lo adoro...con il caffè o il cacao!
    Naturale mi fa vomitare :)
    Carinissima la scatola...ma quanta roba c'è scritta sorpa!

    RispondiElimina
  3. Marco san,

    >Non conosceva la zona di Kobe; non e' famosa anche per la carne di bovino?

    Solo una volta mi è capitato che in supermercato italiano un macellaio mi ha detto che il bovino di kobe è buono.

    Di kobe non l'ho mai assaggiato.
    E' buono quello di Yonezawa e la prossima volta proverò di Matsuzaka. nyam.

    >il "caffellatte" o il cappuccino sono un'altra cosa,
    Soooooo so. Infatti prendo ogni giorno il caffellatte. Mi piace anche in cucina.

    Lana

    RispondiElimina
  4. Psygnosis san,

    ho sentito che in anime “Yotsubato!” spesso appaiono le scene con latte.
    Lo devo vedere.

    Lana

    RispondiElimina
  5. Lana-さん

    Grazie della risposta!
    E complimenti per il blog

    RispondiElimina